la scomparsa di Patò

la scomparsa di Patò

Di Andrea Camilleri

Pubblicato nel 2000
Pagine: 255
Genere: Mistery & Giallo




Questo libro ha qualcosa di magico, qualcosa che lo rende quasi indispensabile per un fan di questo autore. √Č un'opera letteralmente intrisa di quella sicilianit√† della fine del secolo XVIII, per niente scalfita dalla cultura del giovane Stato italiano. La tecnica di scrittura √® bizzarra ma riuscitissima: sono lettere, rapporti di polizia e carabinieri, scritte sui muri e altre modalit√† di questo genere, senza una vera voce narrante. Protagonisti sono i conduttori delle indagini sulla scomparsa del ragioniere Antonio Pat√≤, avvenuta durante la rappresentazione del "Mortorio", in cui il ragioniere interpreta Giuda. Ma in un certo senso potremmo dire che il protagonista vero √® tutta la gente del paese in cui la sparizione avviene, incuriosita dalla vicenda. Tutto il paese meno uno, appunto il Pat√≤, che √® disperso. Si fanno tantissime ipotesi, si cerca in ogni modo di intervenire nelle indagini, si scontrano poteri politici e mafiosi, promesse di carriera e onore di famiglie importanti e i due chiamati ad indagare, il maresciallo dei carabinieri Giummaro e il delegato di pubblica sicurezza Bellavia, sembrano brancolare nel buio dando i numeri. Eppure le indagini giungono a una duplice, strabiliante, conclusione. Il lettore probabilmente fra le mille ipotesi che elabora, pensa anche quella giusta, ma ci√≤ nulla toglie a una storia che emoziona e sorprende fino alla fine. Consigliatissimo.


<- Libro precedente | Libro successivo ->